biblioteca per ragazzi

Premessa

Fino a poco tempo fa, la biblioteca rappresentava un punto fermo per i diversi quartieri che ne ospitavano almeno una. Un luogo dove poter leggere in tranquillità i testi che più attraggono il nostro interesse, o per incontrare qualche amico e passare una divertente giornata insieme.

Oggi la biblioteca è state parzialmente sostituita dall’avvento degli e-book, testi inseriti on line su siti dedicati. Naturalmente non è la stessa cosa: trovare on line i testi utili alle proprie ricerche in modo veloce e semplice è di certo un passo avanti notevole, ma non essere considerata una pratica in grado di sostituirsi del tutto a quella del recarsi in una biblioteca.

Il contatto diretto con la carta stampata, il divertimento e la curiosità di ricercare i testi negli scaffali, la possibilità di prenderne qualcuno in prestito, è ciò che la frequentazione di una biblioteca può garantire. Molte di esse poi sono comunali, cioè gestite interamente da enti pubblici, e per questo a carattere associativo totalmente gratuito. Entrare in contatto con questa realtà sarà di certo per tutti un’esperienza davvero interessante, in grado di inserirci in contesti nuovi, a contatto con nuove persone. Quello che sostanzialmente ci è negato dall’azione solitaria dello scaricare file dal nostro Pc.

Storicamente parlando, i vecchi quartieri cittadini, trovavano nella biblioteca un luogo sociale, non certo alla pari ma sullo stesso livello di un bar, o una chiesa. I lettori, proprio come i fedeli e i clienti del bar, formavano vere e propri gruppi di amicizie.

Importante poi il lavoro svolto dalle biblioteche per gli studenti, che oggi possono trovare il materiale necessario all’approfondimento dei loro studi sul Web, ma che un tempo non avevano che l’alternativa di trovare i testi cartacei e studiare su di essi.

Ricordate le ricerche scolastiche, fatte attraverso la consultazione delle vecchie enciclopedie che ogni famiglia possedeva nella propria libreria? L’azione di cercare on line gli argomenti proprio del nostro interesse, ha preso piede da poco, ma certamente andrà sempre più tra la maggiore, soprattutto nelle nuove generazioni. Ecco perché molte biblioteche si sono dotate o hanno ampliato l’area dedicata ai testi per ragazzi, allo scopo di invogliare la fruizione di giovani all’interno dei vecchi stabili e tra i polverosi scaffali.